Il torneo Halo Infinite sarà multipiattaforma e cross-input

Il torneo Halo Infinite sar multipiattaforma e cross-input

25 agosto 2021

Le vacanze sono agli sgoccioli, e con esse anche i periodi di pausa che si sono concesse le principali attività di eSport. Il futuro di molte società è ancora nebuloso a causa della crisi economica scatenata dalla pandemia da Covid-19, e le novità del settore quindi in questi ultimi giorni sono davvero poche.

In un universo di giochi d’azione, ha suscitato molto interesse la Red Bull Metropolis, la competizione dedicata al gioco Cities: Skyline, dove i giocatori sono chiamati a delle vere e proprie pianificazioni urbane. L’evento è durato più di 6 ore, è avvenuto lo scorso 21 agosto ed è stato trasmesso dai canali ufficiali Twitch e YouTube. Si è trattato di una sfida che ha visto protagonisti i più bravi player del settore, con il pieno supporto della community di Cities Skyline e della stessa Paradox Interactive. Il grande successo di questa Red Bull Metropolis ha fatto nascere negli organizzatori l’idea di allestire una seconda edizione nel più breve tempo possibile: staremo a vedere!

In questi giorni è stato interessante anche vedere come i player italiani si sono allenati per l’inizio delle World Serie di Warzone. Per l’occasione la Dive Esports ha deciso di creare un Hub dove i migliori giocatori italiani di Call of Duty possano allenarsi in vista di questa importante competizione. I fortunati che hanno potuto affilare le armi sono Waartex (che è stato il primo player italiano in assoluto a diventare un professionista di Call of Duty), Moonryde (roster della Fnatic) e Washout (pro player della Morning Stars). È stata un’esperienza molto interessante, la Dive Esports ha messo a disposizione gratuitamente spazi, infrastrutture e strumenti ad atleti che normalmente sono avversari, e il risultato è stato così soddisfacente che sicuramente ci saranno altri Dive Hub in futuro.

Chiudiamo con una grossa novità che riguarda le competizioni di Halo Infinite. La 343 Industries ha deciso che il torneo sarà multipiattaforma e cross-input, il che significa che in un’unica competizione gareggeranno sia player con Xbox che con PC. Tale decisione si rifletterà principalmente sui concorrenti offline, che dovranno disputare prima una fase eliminatoria su Xbox, per poi passare al PC. A tal proposito la 343 Industries, per venire incontro ai giocatori, concederà un periodo di apprendimento a coloro che passano da Xbox a PC, mentre la scelta della modalità di comando sarà a totale discrezione del giocatore: questo significa che si potrà usare il controller su PC oppure tastiera e mouse sulla Xbox senza problemi.

Notizie