Il Team Falcons si è aggiudicato gli ESL One di Birmingham nella specialità Dota 2

Il Team Falcons si  aggiudicato gli ESL One di Birmingham nella specialit Dota 2

2 maggio 2024

Il mondo degli eSport è così ricco di notizie che saltiamo ogni preambolo e andiamo subito al dunque.

Partiamo subito con il botto annunciando che sono finalmente uscite le date di uno degli eventi eSport più attesi dell’anno, i Campionati Mondiali di Pokemon. L’edizione 2024 si terrà all’Hawaii Convention Center di Honolulu, ovviamente situato nell’omonimo arcipelago americano, e si disputerà fra il 16 e il 18 agosto prossimi. In questi serrati quattro giorni alle Hawaii accorreranno gli allenatori Pokemon più bravi di tutto il mondo, che si affronteranno in diverse specialità: Pokemon Violetto, Pokemon Scarlatto, Pokemon UNITE e Pokemon Go, oltre a cimentarsi nel gioco di carte collezionabili. L’annuncio della Pokemon Company è arrivato contestualmente a quello dell’elenco dei vincitori dei campionato europei di categoria, dove purtroppo non figura nessun italiano.

Se nel mondo dei Pokemon non riusciamo a emergere, in compenso esportiamo talenti per EA Sports FC 24. Il nostro Andrea “Montaxer” Montanini, infatti, ha vinto la eLigue1 Uber Eats alla guida del Lorient. In una finale estremamente difficile contro l’Olympique Lione (vinta infatti con un rocambolesco 4-3), l’ex Genoa e Salernitana, coadiuvato da Julien “Fouma” Perbal, ha la meglio e riesce ad alzare al cielo la coppa della eLigue1. In realtà l’italiano è una lingua sempre più parlata in eLigue 1, perché in questa stagione al Clermont ha militato Raffaele “ErCaccia” Cacciapuoti, che però si è dovuto “accontentare” di finire nella top4. La massima soddisfazione aver eliminato il PSG nei quarti di finale, il rammarico il non essersi riuscito a qualificarsi alla eChampions League a un solo match dal traguardo.

Domenica 28 aprile il Team Falcons si è aggiudicato gli ESL One di Birmingham nella specialità Dota 2. Alla Resorts World Arena, situata per l’appunto nella città più importante della contea di West Midlands, questo team con sede in Arabia Saudita si è distinto superando tantissimi avversari. Che il Team Falcons avesse buone possibilità di vincere gli ESL One lo si era capito già nel girone inferiore, dove aveva vinto tutti gli incontri anche con una apparente facilità. L’unica caduta è stata contro i Tundra Esports, che guarda caso sono stati poi il team finalista su cui poi i Falcons sono riusciti a “vendicarsi”. La vittoria degli ESL One di Birmingham è valsa un “bottino” di 300mila dollari è la qualificazione ai prossimi mondiali di eSport, che per i Team Falcons si terranno “in casa” visto che la sede è Riyad.

Notizie